Gateau di patate

Quando mi avanzano delle patate e qualche affettato in frigo io preparo il gateau di patate.

In realtà dalle mie parti si chiama sformato e non gateau, ed è forse un po’ diverso da quello tradizionale. Il mio, poi, è tutto strano perché è fatto un po’ “a occhio”, diciamo così!

Gateau di patate

Potrei dire con assoluta certezza che questo è uno dei miei piatti preferiti perché è semplice, rustico ed economico. Amo che sia croccante fuori e morbido e filante dentro. Quando voglio prepararlo per un’occasione un po’ importante lo faccio in monoporzioni e il figurone è assicurato.

Ditemi se esiste qualcuno al mondo che non ama il gateau di patate.
Impossibile. Piace ai bambini, ai grandi, ai vegetariani se si prepara senza affettati, ed è un piatto completo perfetto anche da portare a lavoro nella schiscetta.
Vabè, io lo mangerei a ogni ora del giorno, l’avete capito vero?

Questa è la ia ricetta un po’ improvvisata con preparo con quello che ho.
Come formaggio uso quello che mi avanza. Una volta ho fatto un gateau straordinario con i Babybell per intenderci.
Come affettati vi sconsiglio il prosciutto crudo e invece voto fortissimamente per la mortadella e il salame. Per renderlo più morbido aggiungete un po’ di burro in più e magari anche un secondo uovo.
Buon appetito!

INGREDIENTI del Gateau di patate

6 patate medie
1 uovo
100 gr di formaggio morbido tipo fontina
1 mozzarella
100 gr di mortadella o prosciutto cotto (io anche salamino)
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
pan grattato qb
burro qb
sale e pepe
prezzemolo

PREPARAZIONE

Fate bollire le patate con la buccia partendo da acqua fredda. Quando saranno morbide fino al cuore scolatele e ancora calde passatele in uno schiaccia-patate. In alternativa sbucciatele e schiacciatele con una forchetta. NON FRULLATELE!
Aggiungete poi gli affettati e il formaggio a pezzetti, il parmigiano, l’uovo sbattuto, il prezzemolo tritato, il sale e il pepe, una noce di burro e la mozzarella sfilacciata a mano.
Mescolate bene e versate il composto in una pirofila ben imburrata e cosparsa di pan grattato.
Cospargete la superficie con fiocchetti di burro e pan grattato e infornate a 200° per circa 30 minuti.

È più buono il giorno dopo!