Involtini al gratin

 

Ecco il bello di vivere in una piccola provincia dove il lattaio, il pizzicagnolo e il fornaio sono tuoi amici…Ieri sono uscita a fare la spesa con l’intento di cucinare qualcosa di buono …per voi! La mia idea erano gli involtini, buoni, golosi e semplici da preparare. Chiedo al macellaio delle belle fette di vitello pronte per essere riempite e avvolte e lui mi dice: “Che ci mette dentro signora?” e io “Il solito…sottiletta e prosciutto, no?” e allora il suo sguardo si illumina e mi dice “Le posso dare una ricetta?”…e così eccomi qua a presentarvi questi involtini superfacili e strabuoni (quelli con prosciutto e sottiletta li facciamo un’altra volta, ok?).
Li ho chiamati Al gratin anche se di gratinato non hanno niente se non il ripieno di pangrattato…ma il nome fa molto chic, no? Serviteli con qualche verdurina cotta…e non con la mia solita insalatina sfigata…

INGREDIENTI

6 Fettine di vitello sottili
6 cucchiai di pangrattato
1 spicchio di aglio
un mazzetto di prezzemolo
stuzzicadenti
1 bicchiere di vino bianco

PROCEDIMENTO

Tagliare le fettine a metà se sono troppo grandi e ungerle dal lato che avvolgeremo (quello che resterà all’interno). Tritare il prezzemolo, l’aglio e il pangrattato con un po’ di olio. Riempire le fettine con questo mix e arrotolarle dal lato corto in modo che il trito resti all’interno. Chiuderle con lo stuzzicadenti (come se si dovesse cucire la carne) e lasciarle rosolare in padella antiaderente con poco olio. Sfumare dopo pochi minuti con il vino bianco e continuare la cottura per altri 15 minuti a fuoco basso.

Un pensiero su “Involtini al gratin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.