Pizza peperoni e wurstel

Una sera a settimana ci si può concedere una pizza…anche nelle diete più rigide! Io solitamente spedisco mio marito a comprarla, ma quando sono in vena preferisco farla! Quella che vi propongo oggi è straordinaria, anche se non proprio leggera. Non preparatela mai agli amici altrimenti non esisteranno più serate in pizzeria, ma solo serate a casa vostra…con tutta la compagnia…!
Abbinamento ideale? Una buona birra fresca e patatine fritte…e se volete osare ancora di più sostituite i wurstel con la salsiccia…! Poi non ditemi che cucino cose troppo leggere…

INGREDIENTI

500 gr farina manitoba (va bene anche farina 00, ma viene meno morbida)
1 cubetto di lievito di birra (o una bustina di lievito di birra in polvere)
1/2 bicchiere di olio EVO
Un pizzico di zucchero
1 barattolo di passata
1 peperone rosso
6 wurstel piccoli
1 spicchio di aglio
2 mozzarelle

PROCEDIMENTO

Far sciogliere il lievito in un bicchiere di acqua tiepida (quello in polvere invece si aggiunge direttamente alla farina). Aggiungere alla farina il lievito sciolto e un pizzico di zucchero. Impastare aggiungendo 1/2 bicchiere di olio e un bicchiere di acqua, infine aggiungere un po’ di sale. Lavorare con le mani bagnate. L’impasto potrebbe risultare molto morbido, in tal caso bagnarsi nuovamente le mani. Coprire con un canovaccio pulito e lasciar lievitare nel forno spento per almeno 3 ore. 
Intanto tagliare a pezzetti in peperone rosso e cuocerlo per 15 minuti con un po’ di olio, uno spicchio di aglio e sale in una pentola antiaderente. Quando la pasta della pizza sarà raddoppiata, stenderla direttamente sulla placca del forno unta con un po’ di olio. Cospargere la superficie con la passata di pomodoro e infornare nella parte più bassa del forno alla massima temperatura per 10 minuti. Aggiungere i peperoni, la mozzarella e i wurstel tagliati a pezzetti. Completare con poco sale un po’ di olio e infornare per altri 10 minuti.

7 pensieri su “Pizza peperoni e wurstel

  1. Passiflora

    Ma dai che telepatia! Anch’io stasera ho impastato la pasta di pane… in teoria dovrei tenerla per fare la pizza domani, ma non so se resisto. forse ci esce una minipizza anche stasera solo per me 🙂
    Io di solito non metto olio, invece-se le ho in casa, cosa che non è detta, vedi stasera- ci aggiungo una patata lessa schiacciata, che aiuta a raggiungere l’effetto “croccante fuori morbido dentro”: provare per credere, è abitudine collaudatissima della mamma. In alternativa un po’ di fecola, ma non è lo stesso.
    ciao e buon appetito!

    Replica
  2. Kiara

    Eccomi cara! Ho seguito al volo il tuo invito!!!! Blog molto interessante! Ti seguo con piacere!!!! Un bacio e buon anno!!!!!!!!!!! PS-ottima questa pizza! Che fame! ;-D

    Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.