Io mi alleno con Marnie

Da qualche mese vi parlo dei miei allenamenti praticamente quotidiani con Marnie Alton, ed è giunto il momento di scrivere un post!

Chi è Marnie

Marnie è una ballerina che ha inventato un metodo tutto suo di workout che riprende il già noto Barre, cioè l’allenamento che si fa alla sbarra e che ormai sta spopolando anche in Italia.
Canadese, età indefinita, super bella, ovviamente super fisicata, simpaticissima, sempre sorridente e solare. Adorabile, in un unico aggettivo.
È la trainer di molte celebrities tra cui Drew Barrymore, che è anche una delle attrici che amo di più, e vive e lavora a Los Angeles dove ha aperto un centro tutto suo che si chiama M/Body.

Marnie alton

Come ho scoperto Marnie

Durante il lockdown non ho mai smesso di allenarmi e lo facevo su Youtube, in particolare sul canale Popsugar che è forse il più ricco di contenuti per quando riguarda l’allenamento.
Mi sono imbattuta in due video di Marnie Alton e sono impazzita.
Pur trattandosi di un allenamento faticosissimo, soprattutto a livello di gambe, addome e glutei, io mi sentivo ogni giorno sempre super elettrizzata a fine lezione e pronta addirittura a farne un’altra.
Ho capito subito che il metodo Marnie mi avrebbe cambiato le giornate e la vita.
Non appena ho scoperto dell’esistenza dei corsi online mi sono iscritta.

Perchè Marnie

Come ho già detto, Marnie sorride sempre, ride, scherza, balla, si diverte e fa divertire.
Marnie incoraggia, spiega gli esercizi e propone tutte le modifiche possibili per chi vuole lavorare senza caricare troppo, per chi è in gravidanza, per chi ha problemi al collo o alle ginocchia o altrove. È molto attenta e scrupolosa e non ti mette l’ansia di fare come accade in molti allenamenti, soprattutto funzionali, che ho provato.
Lei dice “Questo è l’esercizio e questa la variante. Non c’è una cosa più giusta dell’altra da fare. Fai quello che va meglio per te!”
Ci sono giorni in cui mi sento una macchina da guerra e scelgo la versione più difficile, altri come il primo giorno di ciclo, in cui mi sento un catorcio per cui la “modification” è la mia salvezza.

Marnie Alton

La musica di Marnie

Altra cosa che mi piace delle lezioni di Marnie è la scelta musicale.
In genere lei lancia dei sondaggi sulla sua pagina IG per decidere insieme alle follower che tipo di musica inserire nelle lezioni.
Molto spesso ci sono pezzi degli anni 80-90, ma anche del rap, del rock, pop, un po’ di tutto, ma si nota una grande ricerca anche per trovare il pezzo giusto sul ritmo della lezione.
Vi dico solo che una delle ultime lezioni parte con Flashdance!

Come si svolge una lezione

Ci sono lezioni da 20-30-45-60 minuti e lezioni live trasmesse da Los Angeles in streaming sul sito. Ci sono anche delle lezioni di sola meditazione o stretching da 10 minuti.
Quelle brevi sono in genere dedicate ad un una fascia muscolare, ma ci sono anche lezioni da 30 minuti total body.
In tutte le lezioni c’è una parte di stretching iniziale molto simile a quello delle ballerine di danza classica, una parte aerobica in cui si suda molto e una parte di tonificazione molto intensa, con e senza sbarra.
Come dicevo, per quasi tutti gli esercizi c’è la variante, quindi seppure la parte aerobica prevede salti, Marnie suggerisce l’alternativa senza per chi non può lavorare troppo sulle ginocchia.
La lezione si conclude con uno stretching molto intenso e con una sorta di meditazione di pochi minuti che ti rimette in pace con il mondo.
Io dopo una lezione di Marnie non ho mai, ve lo giuro MAI, sentito dolore.

Attrezzature NON necessarie

Per alcuni mesi io mi sono allenata semplicemente con un tappetino, poi ho acquistato gli attrezzi che Marnie utilizza nei suoi video, che sono:
– due pesetti da 2 kg (il peso lo decidete voi!)
– una palla di spugna
La sbarra da ballo direi che non serve perchè basta una sedia d’appoggio, lo dice anche lei.
Dice anche che al posto della palla si può utilizzare un cuscino e al posto dei pesetti delle bottiglie di acqua. Insomma, potete allenarvi senza acquistare nulla.

Marnie Alton

Video-lezioni e challenge

I corsi online sono iniziati ad aprile più o meno e in questi mesi sono state lanciate due challenge.
In pratica Marnie ha sfidato le sue clienti a seguire un piano di allenamento quotidiano per un tot di giorni.
In questo momento è in atto una challenge di 60 giorni e io la sto seguendo giorno dopo giorno in base alle indicazioni che trovo sul calendario pubblicato da Marnie sui suoi canali IG.
Ci sono live class, che in genere qui in Italia sono alle 19 e quindi spesso riesco a seguirle in diretta. Se non riesco le recupero nei giorni successivi perchè restano salvate sul sito.
Poi ci sono lezioni da 20-30 o 45 minuti che vengono aggiornate continuamente e si aggiungono alle altre già presenti.
Se nella challenge Marnie propone una lezione da 45 minuti posso decidere io quale fare tra quelle in catalogo.
Io scelgo in base alla musica e …ai suoi outfit perchè sono scema!
TUTTE le lezioni, live e non, sono salvate sul sito e potete farle quando vi pare.

Outfit pazzeschi

Parlando di outfit, non posso che attenzionarvi sulla bellezza di tutti i toppini, bodini, calzamaglie, scaldamuscoli e chi più ne ha più ne metta di Marnie.
Io comprerei tutto, ma proprio tutto quello che vedo su di lei e mi sono anche documentata. Molti pezzi sono di Lulu Lemon e Spiritual Gangster.
Ovviamente potete mettervi anche la tuta bucata che conservate gelosamente nel cassetto dalle scuole medie, o la maglietta di Fido Dido (giuro che io in casa ne ho una), ma se indossate abbigliamento da balletto vi sentirete più nella parte.
Io ho comprato dei top. Mai successo prima!
Ci si allena a piedi nudi perchè molte posizioni sono sulle punte, ma se volete potete mettere dei calzini o scarpette da yoga.

Marnie Alton

Perchè vi consiglio Marnie

A me ha regalato un corpo più armonioso, forte, tonico e leggero, nonché una postura che non avevo mai avuto.
Trascorrendo ore e ore al computer stavo diventando gobba, ma allenandomi ogni giorno con le braccia tese come una ballerina di fila, la mia schiena ora è come nuova e riesco finalmente a stare dritta. Di conseguenza anche l’addome è più teso e insomma, fa un’altra figura!
E poi, non so come spiegarvelo, ma io con questo tipo di allenamento non mi annoio e non mi sento in ansia da prestazione.
Kayla, per fare un nome a caso, mi mette l’ansia. Marnie no.
Non ci sono campanelli che suonano alla fine degli esercizi, il conteggio è a 8 tempi oppure 4 set da 8 (che mi sembra un modo molto più delicato per non dire 32 che farebbe brutto!)
Tutto è studiato per far bene e far stare bene.

Il problema della lingua

Marnie è canadese e le lezioni sono tutte in inglese.
Devo dire un inglese molto comprensibile, ma se proprio non capite una parola allora forse non è quello che fa per voi.
In realtà basterebbe guardare e replicare, ma sono molto sincera nel dirvi che dovreste anche sapere cosa state facendo e perché.
Marnie spiega i movimenti corretti anche per evitare di farvi male e soprattutto le varianti e poi aggiunge la respirazione che è fondamentale.
Se il piede è a martello c’è un motivo e se invece è il momento di mettersi sulle punte pure, ma dovete capirlo!

Iscrizione ai corsi

L’abbonamento annuale al corso online costa 399 dollari.
Il mensile 39,99 dollari.
Una lezione privata con Marnie 500 dollari…vabe magari questa la evitiamo anche se sarebbe il mio sogno francamente!
Io pago mensilmente per ora.
Sul sito M/BODY trovate tutto.

Il mio consiglio

So che adesso andrete tutte ad iscrivervi al corso di Marnie, ma aspettate un attimo.
Prima di spendere 39 dollari al mese provate le lezioni gratuite su YouTube, nel canale Pop Sugar.
Fatele un po’ di volte e poi decidete.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.