Kranz all’uvetta

Non so bene come chiamare questa specie di brioche, ma di certo so che il nome inizia per K…poi fate voi!
A me piace Kringle perché mentre lo dici senti il tintinnio dei campanelli, ma anche Kranz non mi dispiace affatto perché anche in questo caso il nome richiama qualcosa di straordinario e cioè la correntezza tipica di questi dolci un po’ burrosi!

Da due giorni provo a farlo bene, ma faccio a botte con la lievitazione.

Non è difficile, sia chiaro, ma non so per quale strana ragione la prima volta il lievito non è servito a nulla.

Finalmente questa mattina ce l’ho fatta…e per fortuna dato che questo è uno dei dolci che porterò questa sera a casa di amici. Ho preparato anche un semifreddo al torrone che vi mostrerò presto e i miei famosi biscottini gelatini che piacciono sempre a tutti e che si fanno in un minuto!

La ricetta del Kringle è di Cavoletto di Bruxelles, ma io l’ho fatta un po’ a modo mio perché non ho utilizzato arancia e noci, ma uvetta e cannella.

Servirò questa profumatissima ciambellina croccante e burrosa con della classica crema pasticciera e decorerò tutto con zucchero a velo. Che cosa buona!!!Sarà una serata speciale visto che qui a Teramo c’è tanta neve, e la neve, si sa, rende tutto magico!!!

Vi auguro un buon fine anno e un inizio scoppiettante!

Che sia un 2015 pieno di belle notizie, nuove prospettive, tanto amore, poche preoccupazioni, straordinarie novità e scoperte che rendono più bella la vita!

Per quanto mi riguarda, sto lavorando tanto e spero che i miei sogni si realizzino, non dico tutti…ma qualcuno sì! Io ci credo sempre tanto…

Vi abbraccio tutti con tanto affetto!

PS: Oggi salto la video ricetta #checivuole? ma prometto che quello della prossima settimana, e quindi il primo del 2015, non vi deluderà!

kranz

 

INGREDIENTI per il Kringle

per l’impasto
1 tuorlo
300 gr di farina 00
120 ml di latte
5 gr di lievito di birra
2 cucchiai di miele
scorza grattugiata di un’arancia
30 gr di burro
un pizzico di sale

per il ripieno

40 br di burro
2 cucchiai di zucchero
cannella qb
70 gr di uvetta

latte e zucchero per decorare

PREPARAZIONE

Riscaldate il latte (non fatelo bollire) e sciogliete dentro il miele e il lievito.
Mescolate la farina con la scorza di arancia, il sale, il burro morbido e il tuorlo.
Aggiungete anche il latte e mescolate tutto in una planetaria per circa 6 minuti oppure lavorate a mano per lo stesso tempo.
Lasciate riposare il panetto in un recipiente ben coperto e in un luogo lontano da correnti. Io di solito lo metto nel forno spento e chiuso e con la luce accesa.
Quando sarà raddoppiato di volume stendetelo con un matterello e dategli la forma di un grande rettangolo.
Preparate una crema con il burro morbido, lo zucchero e la cannella e mescolatela molto bene. Spalmatela poi sulla pasta coprendola il più possibile e cospargete tutto con l’uvetta precedentemente ammollata in acqua tiepida e ben strizzata.
Arrotolate l’impasto su sé stesso sul lato più corto (mantenete la lunghezza).
Quando avrete formato un salsicciotto tagliatelo a metà nel senso della lunghezza in modo da vedere tutte le pieghe nel taglio. Avrete a questo punto due lunghi salsicciotti.
Unite due estremità e poi arrotolate i due salsicciotti l’uno sull’altro come a formare una treccia, ma solo con due lembi invece che tre.
Date al kringle la forma di una ciambella e lasciate lievitare per altri 40 minuti circa.
Sistematelo su una placca da forno rivestita con carta forno, spennellatelo con il latte e cospargetelo di zucchero semolato e poi infornatelo a 200° per circa 20 minuti.

kranz

 

kranz

 

kranz

 

4 pensieri su “Kranz all’uvetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.