Corn bread sbagliato

Si lo so che sono in ritardo per questa ricetta, ma la verità è che l’ho fatta per il giorno del Ringraziamento e poi l’ho dimenticata.

La cosa bella è che è nata da un errore, ma il risultato mi ha piacevolmente stupita!
La versione originale e corretta è di Gnam Box, ma io ho scambiato un ingrediente per un altro, per la precisione il latte “fermentato” con il latte “condensato”.
Mentre era ormai in forno mi sono resa conto dell’errore e ho pregato di non dover buttare via tutto…anche perché era un regalo da portare a casa di amici.
Per fortuna mi è andata bene, anzi di lusso direi!
Probabilmente il sapore del vero corn bread è meno dolce di quello che ho preparato io, ma vi assicuro che se avete voglia di una torta bella compatta e umida per la colazione, questa è perfetta!
La cosa che mi incuriosiva parecchio era l’utilizzo dei chicchi di mais e devo dire che anche se di solito non li amo molto, in questo caso sono decisamente straordinari perché danno dolcezza e croccantezza al tutto. E poi c’è la farina di mais che io adoro e che metterei ovunque perché scrocchierella sotto i denti.
Insomma dovete provare il corn bread, nella versione giusta o nella versione sbagliata, ma provatelo!
Corn bread sbagliato

 

Corn bread sbagliato
INGREDIENTI
secchi
250 g farina di mais
150 g farina integrale
2 cucchiaini di lievito per torte salate
1 cucchiaino di bicarbonato
sale
umidi
400 ml latte condensato (nella ricetta originale c’è quello fermentato)
150 g mais
75 g burro
2 cucchiai zucchero di canna
2 uova
burro e zucchero per la teglia
PREPARAZIONE
Per prima cosa unite tutti gli ingredienti secchi.
Nel frattempo sbattete le uova con il latte, lo zucchero e il burro fuso.
Tritate il mais e aggiungetelo al composto liquido.
Unite anche gli ingredienti secchi e mescolate per bene.
Riempite una teglia imburrata e cosparsa di zucchero semolato e cuocete a 180° per 45 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.