Crostata di pesche

Non mi ammalavo da circa tredici anni!
Mai febbre, mai virus di nessun genere, mai un giorno a casa a letto se non per qualche fastidio passaggero.
Gn-ometto è riuscito nell’impossibile. Mi ha stesa!
Dopo le sue poco più di 24 ore di febbre, mi ha trasmesso il Signore dei Virus.
Mal di testa da non poter tenere gli occhi aperti. Febbre. Mal di schiena. Dolori muscolari ovunque. Senso di torpore. Cerchio alla testa costante.
Tutto questo dura da tre giorni e solo ora inizio a vedere la luce!
Tutti mi dicono: “Che brutto ammalarsi ad agosto, con questo caldo!”
Vi dico solo che io ho dovuto mettere anche un maglione di lana per i brividi che ho avuto per tutto il corpo.
Mio marito continuava ad accendere il condizionatore e ad aprire le finestre per far entrare aria perchè quanche giorno fa c’erano più di 30°, ma io avrei voluto solo una stufetta calda!
Vi rendete conto di come sono messa?
Inutile dirvi che non ho cucinato, ma per fortuna avevo una ricettina sperimentata un po’ di tempo fa non ancora condivisa con voi.
Eccola qui!
Buona notte.
Crostata di pesche

 

Crostata di pesche
INGREDIENTI per la Crostata di pesche
3 pesche noci
3 cucchiai di marmellata di ciliegie
qualche biscotto frollino
1 uovo
250 gr di farina 00
100 gr di zucchero + qb per infornare
120 gr di burro + qb per infornare
un pizzico di sale
1 cucchiaino di lievito
scorza di mezzo limone
PROCEDIMENTO
Fare una pasta frolla impastando la farina con il lievito, lo zucchero, l’uovo, la scorza di limone grattugiata e il burro freddo.
Se necessario, aggiungere un goccino di latte per arrivare ad una migliore consistenza. Solo alla fine aggiungere un pizzico di sale.
Stendere la massa su un foglio di carta forno con l’aiuto di un mattarello e sistemare il tutto all’interno di una teglia.
Sistemare i bordi (o la circonferenza se scegliete una tortiera tonta) della pasta in modo che siano più o meno della stessa altezza.
Bucherellare il fondo con una forchetta e riempire con uno strato di marmellata, dei biscotti sbriciolati e poi con le pesche tagliate a spicchi abbastanza sottili.
Scegliete pesche non troppo mature e non privatele della buccia. Pesche noci, mi raccomando!
Spolverizzare la superficie con 2 cucchiai di zucchero e qualche fiocchetto di burro.
Infornare in forno caldo a 180° per 30-40 minuti.
Spolverizzare con zucchero a velo prima di servire.

6 pensieri su “Crostata di pesche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.