La frittata di nonna Loredana

Qualche sera fa io e Gn-ometto eravamo soli e ci siamo praticamente auto-invitati a cena a casa della sua amichetta Vittoria.

Mi è stato anticipato il menù mentre i bambini erano in piscina e io pietosamente elemosinavo un invito.
Uova e patate.
Ho pensato ad un tortilla, poi all’uovo al tegamino con le patatine fritte, poi alle patate bollite con le uova sode…e poi mi è stato svelato l’arcano!
La nonna di Vittoria, la Signora Loredana, ha cucinato la frittata più buona che io abbia mai mangiato.

So che si tratta di una ricetta estremamente semplice e scontata per molti di voi e so che mi prenderete per matta, ma giuro che io non l’avevo mai mangiata e mi è piaciuta un sacco.
Ho voluto subito riproporla a casa mia anche perché Gno-ometto il giorno dopo mi ha detto tutto contento che “la frittella della nonna di Vittoria” era buonissima!

Ho preparato già che c’ero, e avendo un sacco di uova fresche, anche la mia frittata preferita che è quella con le cipolle! La ricetta è talmente semplice che mi vergogno a scriverla.

Che dire, preparate una cena a base di frittata e tutta la famiglia sarà contenta!
Se avanza, mettetela tra due fette di pane con una fetta di pomodoro e portatela in spiaggia per il pranzo al sacco del giorno dopo.
La stessa cosa vale anche per gli sfortunati che sono ancora a lavoro.Una bella schiscetta e via!

PS: Loredana mi ha dato anche un’altra dritta. Provate questa stessa ricetta con le patate fritte invece che bollite!

La frittata di nonna Loredana

INGREDIENTI per la La frittata di nonna Loredana

6 uova
1 mozzarella
2 patate
prezzemolo qb
sale e pepe
1 cucchiaio di parmigiano
2 cucchiai di latte
olio extravergine di oliva

PROCEDIMENTO

Sbucciate le patate e tagliatele a fette. fatele bollire per qualche minuti finché non saranno morbide, ma non spappolate.
Sbattete le uova con il latte e aggiungete il sale, il parmigiano e il pepe. Aggiungete anche del prezzemolo tritato.
Infine unite la mozzarella a dadini e le patate fatte raffreddare. Mescolate lentamente e cuocete la frittata in una padella antiaderente ben unta con l’olio. Cuocete prima un lato per qualche minuto e poi, aiutandovi con un coperchio o con un piatto grande, girate la frittata dall’altro lato.
Per non combinare guai durante il capovolgimento (come succede sempre a me!) vi consiglio di cuocerla in forno in una teglia rivestita di carta forno a 180° per 15-20 minuti.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someonePrint this page
  • wow,complimenti a nonna Loredana e a te che l’hai proposta a noi, frittata stupenda,saporita