Filetto di melanzana caramellato

Quando ho visto le immagini di questo strano “filetto” non di carne, ma di melanzana sul blog Panbagnato ho pensato che in cucina ci vuole davvero tanta creatività, oltre che molto talento per scovare accostamenti di sapori tanto azzeccati quanto arditi.
Andrea Vigna non è un foodblogger, è un cuoco, e queste cose sono il suo pane quotidiano.
Ho avuto il piacere di conoscerlo in un’occasione molto speciale e oggi voglio omaggiarlo così!

Affascinata da tanta bravura, mi sono cimentata nella preparazione di questo piatto, a prima vista molto semplice, ma in realtà ricco di insidie!
Comunque, come avrete capito, quando ci sono meno di cinque ingredienti in una ricetta io non capisco più nulla e mi faccio prendere dall’entusiasmo immediatamente.
Mi vergogno a definire “Che ci vuole?” questo filetto…ma a tutti gli effetti è proprio così!

Ho cercato di seguire passo dopo passo la ricetta di Andrea magistralmente spiegata attraverso le immagini e il risultato è stato un piatto riuscitissimo. Anche il mio super scettico marito mi ha fatto gli applausi!

Vi dico anche che:
– non sa troppo di soia
– non sa troppo di miele
– non sa nemmeno troppo di melanzana
– sembra un filetto di carne sia come aspetto che come consistenza
– può essere un contorno o un secondo vegano

… è davvero buono e voi fidatevi di me!

Andrea perdonami se forse non ho seguito per bene tutti i passaggi, ma ce l’ho messa tutta!
Felice di averti “rubato” questa ricetta!

Filetto di melanzana caramellato

INGREDIENTI per il Filetto di melanzana caramellato

1 melanzana lunga viola
1 tazzina da caffè di soia
2 cucchiai di miele
semi di sesamo qb

PREPARAZIONE

Tagliate la melanzana come fosse un parallelepipedo semplicemente eliminando la parte viola esterna e regolandone i lati. Dividetela in due nel senso della lunghezza, ma se non è troppo spessa lasciatela pure così e tagliate un’altra melanzana per farne un altro filetto.
Spennellatela ovunque con la salsa di soia e cuocetela in una padella antiaderente a fuoco vivace facendola rosolare su tutti i lati. Non aggiungete olio o acqua.
Tenetela da parte e panatela con i semi di sesamo.
Intanto nella stessa padella caramellate la salsa di soia e il miele e una volta creata un’emulsione abbastanza densa terminate la cottura della melanzana per un paio di minuti.
Attenzione a non bruciare la salsa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.