Gelato al cioccolato senza gelatiera

Sapete che si può preparare un Gelato al cioccolato senza gelatiera buonissimo e in poco tempo?

Ho avuto una gelatiera un tempo…da piccola…ma poi non la usavo mai perchè mangiavo troppo gelato e secondo i miei genitori non era cosa buona e giusta…dal momento che non ero esattamente un'”acciughina”!
Volevo metterla in lista nozze qualche anno fa, ma poi mi sono detta “quando mai farò il gelato!? Meglio comprarlo!”
Ora desidererei con tutta me stessa una gelatiera, ma non so dove metterla.
Gelato al cioccolato senza gelatiera
Ho trovato una soluzione molto golosa per fare il gelato a casa…o meglio un Wannabe-gelato.

Poche settimane fa ho ricevuto in regalo gli stampini a forma di cuore.
Mi sono messa subito all’opera e ho creato questi semifreddi supercioccolatosi con un ripieno croccante di biscotti alle mandorle…li ho ricoperti con cioccolato al latte…e non potete nemmeno immaginare quanta soddisfazione mi possa aver dato addentare un gelato fatto con le mie manine…senza gelatiera!
Provatelo anche voi, e se non avete gli stampini, utilizzate un contenitore da plum cake e poi servite il gelato a fette!

Gelato al cioccolato senza gelatiera

INGREDIENTI per il Gelato al cioccolato senza gelatiera

2 tuorli
60 gr di latte intero
130 gr di cioccolato fondente
80 gr di burro
3-4 biscotti alle mandorle (o amaretti)
granella di mandorle
100 gr di Cioccolato al latte per la copertura
PREPARAZIONE
Sciogliere il cioccolato fondente nel latte e lasciarlo raffreddare.
Aggiungere i tuorli (uno alla volta), e il burro ammorbidito.
Tritare grossolanamente i biscotti e insieme alla granella di mandorle aggiungerli al composto.
Versare negli stampini, dopo aver inserito lo stecco di legno e lasciare in surgelatore per 3 ore.
Una volta gongelati, immergerli molto velocemente nel cioccolato al latte sciolto a bagnomaria e riporli in surgelatore per un paio di ore.

12 pensieri su “Gelato al cioccolato senza gelatiera

  1. Jose Ramon Santana Vazquez

    ..DESDE
    MIS HORAS ROTAS
    OS INVITO
    A UN VIAJE
    POR LAS
    GALAXIAS
    COMPARTO VUESTRO BLOG
    Y CON ILUSION
    Y UN MAR
    LLENO DE LUZ
    Y ARENAL
    HECHO EN EL
    YA SU POESIA
    COMO A PAN
    QUE SU RASTRO VA
    NO POR HAMBRE
    SINO POR SERLE
    LINO LEVADURA
    EN LA QUE JUNTOS
    AL COCER SIRVAN
    AMBOS ROSAL CRECER…

    CON UN FUERTE ABRAZO :
    COOKTHELOOK

    J.R.S.

    Replica
  2. Housewives

    Bellissimi da vedere e da presentare ai propri figli e moroso … io la macchina del gelato ce l’ho , appena comprata l’ho usata parecchio , poi , per un paio di anni lh’ messa in dispensa ,perchè mi dicevo che avrei fatto bene a comprare un gelato ogni volta che ne avrei avuto voglia , così è rimasta un pò in dispensa … due anni fa decisi di mettermi a dieta ed il gelato comperato non andava più bene perchè non potevo tenere sotto controllo gli ingredienti e gli zuccheri ed ecco che la mia adorata macchina del gelato è tornata a funzionare , con il nuovo regime alimentare mi sono accorta di quante cose buone ho trascurato in passato e mi sono resa conto che il gelato fatto in casa non ha nulla a che vedere con quello industriale (qui in paese non esiste un buon gelato artigianale) … e poi vuoi mettere la fantasia nel preparasi i gusti diversi ?? Baciuzzi

    Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.