Il mio abito di Ritorno al Futuro e i negozi vintage online

Come sapete (dato che v’ho fatto una capa tanta) a giugno ho compiuto 40 anni e il mio sogno era vestirmi con un abito anni 50, ma non uno qualsiasi: io volevo l’abito del ballo di Ritorno al futuro, l’abito rosa pesco di Lorraine Baines.
Cosa ho fatto quindi? Bè, prima di tutto ho organizzato una festa a tema anni 50, o meglio una festa ispirata al Ballo Incanto sotto il mare di Ritorno al futuro e poi mi sono messa alla ricerca del vestito.
Se non avete visto Ritorno al futuro e non sapete di cosa sto parlando, non meritate di leggere questo articolo e non possiamo essere amici!

L’abito dei miei sogni

Un abito su misura e ti senti subito Cenerentola …senza zucca, ma con una Delorian!

La ricerca non è stata affatto facile e alla fine ovviamente per avere quell’abito ho dovuto chiedere alla sarta più brava che io conosca sul web di confezionarmelo su misura perché altrimenti non l’avrei mai trovato.
La sarta in questione è Alessia Barbarossa e confeziona sogni più che vestiti.
Quando l’ho contattata ha subito accolto la mia proposta con entusiasmo e io non ho avuto dubbi: era lei la persona giusta.
Ci vuole passione nella vita e nel lavoro e mi piacciono le persone che si buttano e rischiano un po’ uscendo dalla comfort zone per provare qualcosa di nuovo. Non lo fanno tutti e ho apprezzato moltissimo il suo atteggiamento positivo.
Non mi ha nemmeno preso le misure perché abitiamo a centinaia di chilometri di distanza, ma si è fidata di quelle che ho preso io con un metro improvvisato e di dubbia precisione. Si è affidata a me e io a lei e senza mai esserci nemmeno viste di persona ha realizzato il mio sogno di bambina.
Il giorno della festa lei è partita da casa sua nelle Marche per venire da me e per portarmi di persona il frutto del suo lavoro. Era la prima volta che provavo il vestito ed eravamo entrambe terrorizzate … ma con una certezza: la macchina da cucire nel suo portabagagli.
Mentre lo infilavo percepivo la sua tensione e io stessa mentalmente incrociavo le dita.
Non appena abbiamo chiuso la cerniera ci siamo guardate e voilà…la perfezione!
Abito su misura nel vero senso della parola. Perfetto nel senso vero dell’aggettivo “perfetto”. Non un cm di più, non uno di meno.
Le mie amiche mi dicevano “Sei pazza? Prendi un abito così? L’abito per la tua festa, senza provarlo, senza le misure giuste. Sei fuori di testa. Non sei preoccupata?”
Che dire, per la prima volta nella vita non avevo dubbi. Ero sicura che sarebbe andato tutto liscio con Alessia e avevo ragione.
Ora però non chiedetele di realizzare tutti i vostri abiti da sogno perchè credo che le sia bastato il mio, almeno per qualche anno 😉

La prima prova e la faccia della soddisfazione!

Negozi vintage online: i miei preferiti

Prima di arrivare ad Alessia e alla convinzione che mai avrei trovato un vero abito vintage identico a quello che volevo io,  ho fatto grandi studi e milioni di ricerche online che mi hanno permesso di conoscere delle realtà straordinarie che voglio condividere con voi.
I negozi che vendono vestiti ispirati agli anni 40-50-60 sono perlopiù inglesi e americani e hanno prezzi un po’ altini, ma vi giuro che troverete una scelta imbarazzante di sottogonne di ogni colore, bustini, gonne a ruota o pencil skirt, camicette, abiti da sposa e tanto altro.

Se volete abiti ispirati agli anni 50 e 60

Questa che segue è una selezione di negozi inglesi che vendono online.
Non sono abiti vintage in senso stretto, ma ricordano esattamente quello stile lì, ma in chiave “moderna”. Vi giuro che ve ne innamorerete.
Vi consiglio di dare uno sguardo agli abiti da sposa perchè sono bellissimi (e non solo per sposarsi) e poi se volete un vestito come il mio cercate il modello swing dress, cioè quello con la gonna a ruota e la sottogonna, che in genere si prende a parte.

Collectif.co.uk ha una vasta scelta a prezzi un filino alti, ma in questo periodo ci sono i saldi e vi consiglierei di approfittare.

abito vintage swing dress

DollyandDotty.co.uk è un altro brand che mi ha fatto innamorare. Ha meno modelli, ma una vasta scelta di colori e prezzi più accessibili e poi potete scegliere la tipologia di abito, se stretto, a ruota, da cerimonia, da giorno.
Ci sono anche quelli per bambine!

vintage dress

Weekenddoll.co.uk è divertente perchè potete scegliere l’anno di riferimento tra i ’40 e i ’50. Meno carino degli altri due, ma sempre da vedere.
Dicamo che gli abiti sono meno in stile vintage rispetto a quelli visti fino ad ora.
Meno crinoline per intenderci!

vintage

Vivienofholloway.com è forse il mio preferito e ha anche una pagina IG molto interessante e sempre aggiornata. Amo follemente gli abiti scamiciati con fantasia hawaiana. Prezzi altini!
Se passate da Londra andate direttamente in negozio.

Lindybop.co.uk è un altro negozio che divide per annate abiti e accessori. Anche questo è davvero delizioso e i prezzi sono abbastanza contenuti.

vintage

Se cercate il vero vintage

Se amate gli anni 50 su Etsy ci sono negozi meravigliosi che vendono abiti originali stupendi, quasi tutti provenienti da Stati Uniti e UK. Prezzi alti, ma vestiti da sogno.

Se invece amate il vintage di tutte le epoche allora affidatevi alle nostre brave italiane che hanno negozi reali e online super forniti e con un ricambio continuo.
Loro sapranno consigliarvi sulle taglie e su tante altre cose. Personalmente ho acquistato da questi negozi e posso dire di essermi trovata molto bene. Le proprietarie sono ragazze molto carine, competenti e super disponibili. Consiglio e straconsiglio.

Dioramaboutique: Parto da Francesca perchè lei è stata la prima che mi ha messo in testa di comprare vintage passando da IG. Io ho tanti pezzi vintage nel mio armadio, la maggiorate presi a Milano, Torino e Buenos Aires e mi piace sbirciare e scegliere personalmente. Poi un giorno mi sono imbattuta nella pagina di Francesca e ho amato il suo modo di fare, di proporre abiti e accessori, di indossarli, di personalizzarli. Proprio una che ama il suo mestiere e si vede.
Da lei ho preso una salopette adorabile di jeans color crema, un abito fuxia in stile vagamente anni 40, e due prendisole.

Celestina Vintage: ancora oggi mi pento di essere andata a Piacenza e di non aver avuto il tempo di andare nel suo negozio. Anche lei è una venditrice attenta e disponibile. Ha un’innata capacita di indossare ciò che vende dalla taglia XS all XL e incredibilmente le sta tutto bene. Un po’ la odio per questo in realtà.
Da lei ho preso un abito subendo blu a fiorellini lungo e comodissimo he indosso spessissimo.

Vintagebogaloo: Se puntate agli anni 50 qui siete nel posto giusto. Lei ha uno stile molto riconoscibile in queso senso e come me ama le gonne a ruota. Purtroppo non è riuscita a reperire l’abito da ballo che desideravo, ma una splendida pettinessa con fiori di carta che ho messo per tenere l’acconciatura e anche un abito blu anni 70 molto carino perfetto per il mare.

Lamaisong: è la mia rovina. Ogni giorno guardo la carrellata dei nuovi arrivi e il mio conto PayPal trema. Ha veramente tante cose che io vorrei e una scelta vastissima.
Da lei ho preso due abitini per l’estate, entrambi blu, uno di lino e uno un po’ “da nonna” di quel tessuto tipo lucidino che non saprei descrivere se non dicendo appunto “da nonna”. Avete presenti i vestiti delle nonne degli anni 90? Quello.

Cosa indossavano le mie invitate?

Ve lo state chiedendo, ne sono certa.
In effetti quando vieni invitata ad una festa a tema le possibili reazioni sono due: curiosità e entusiasmo oppure scazzo totale.
Direi che, a parte qualche rara eccezione, tutte le mie amiche hanno preso fin troppo bene la cosa e si sono calate nella parte. Ci sono state cheerleader con pon pon, pin-up con pantaloncini a vita alta e moltissime ballerine con le gonne a ruota…che poi era il tema della festa. Tutte hanno fatto acquisti su Amazon o hanno tirato fuori cose belle dal baule della nonna. Io ho voluto ricreare il ballo di fine anno di una high school americana e secondo me ci sono riuscita!
Tutto era a tema ovviamente…e non vi dico che playlist musicale. Commovente!
Attendo i miei 50 anni solo per fare un’altra festa. Che tema sceglierò?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.