Jeans: 5 modelli da comprare in questa stagione

Parliamo un po’ di moda, che ne dite?
Pensandoci bene questo blog è nato proprio per questo e si chiama COOK the LOOK perché le ricette e i consigli di moda dovevano essere gli argomenti principali da trattare secondo le intenzioni dell’autore/autrice…che poi sarei io!

Ho un po’ perso di vista la parte fashion del blog e ho dedicato molto più spazio al food, ma dato che ancora oggi in tante mi chiedete consigli su cosa mettere, quando e dove, eccomi qua. Non sono una fashion blogger, ma se per questo non sono nemmeno una cuoca…eppure cucino!
Amo la moda da sempre anche se capita più spesso di vedermi in tuta e scarpe da tennis che in abiti alla moda, eppure il mio guardaroba è stracolmo di pezzi meravigliosi (rigorosamente low cost) che non ho quasi mai occasione di indossare.
Magari un giorno vi mostrerò il mio armadio e capirete quanto sono malata di vestiti.

Oggi voglio partire dall’argomento che mi sta più a cuore in fatto di moda: i jeans.
Come sapete, ho affrontato da poco un grande trasloco e vi giuro che portare via piatti, bicchieri, elettrodomestici, pentole e padellame è stato un gioco da ragazzi rispetto all’armadio, e per armadio intendo il contenuto e non il contenitore. Niente è stato più difficile della scelta dei jeans da tenere e quelli da regalare. Parliamo di una grossa quantità di jeans, sia chiaro. Diciamo pure meno di 100, ma più di 50.
No, non me ne vergogno. Io vado matta per i jeans perché nessun paio è uguale all’altro. Uno sta bene con le scarpe da tennis, uno con gli stivaletti, uno con i tacchi, uno con i mocassini e uno con le ballerine. Dai, ammettiamolo, ci salvano in tante situazioni. Possederne qualcuno di troppo non fa mai male!

Ma non andrei troppo per le lunghe. Vorrei solo consigliarvi qualche modello che secondo me vale la pena provare perché pratico, comodo, femminile e alla moda.
Premetto che personalmente non amo stampe, particolari cuciture, buchi enormi e paillettes sui jeans. Mi piacciono semplici, lineari e puliti. È concesso però qualche strappetto qua e là per un effetto finto trasandato che sdrammatizza sempre un po’ anche il look più serioso. Questo poi è l’anno del jeans strappato in fondo e senza orlo. A me piace soprattutto se leggermente scampanato (infatti ne ho già preso un paio!).
Alle over 35 come me consiglio vivamente la vita alta perché, a meno che non abbiate l’addome piatto e scolpito, la vita bassa sa essere molto cattiva,  perfida a dir poco. Pancetta e rotolini stanno molto più comodi in una pratica vita alta, credetemi, e vi assicuro che sarete mille volte più sexy e femminili.
Non amo molto nemmeno i super skinny e i boyfriend estremi, ma questi sono gusti personali.

Detto questo, ecco quindi i modelli che più mi piacciono in questa stagione e che orgogliosamente abitano il mio guardaroba.

ZARA

Questo modello di Zara racchiude perfettamente la mia idea di jeans perfetto in questo periodo. La vita è alta e il pantalone scende morbido sulle gambe senza fasciare troppo. Praticamente un 501 della Levi’s rivisitato e con l’orlo sfilacciato. Io adoro l’abbimaneto con luna camicia un po’ maschile, con una tee rock ‘r roll da infilare dentro o con un maglione per coprire la pancetta. Super femminili sia con le snakers che con i tacchi.
Potete realizzare questo jeans anche in casa con un modello vecchio che non mettete più. Tagliatelo in fondo con forbici molto affilate. Il segreto è riciclare e rinnovare!

H&M

 

Altro modello che amo molto è quello regolare, anche detto “a sigaretta”, un evergreen che non può mancare nel vostro guardaroba. Vita medio-alta, stretto sulla gamba e svasato in fondo, questo modello di jeans sta bene veramente a tutte. La scarpa giusta? Mocassini, Superga, stringate e ballerine. Vi consiglio H&M perché ha un’ottima vestibilità e prezzi super accessibili.

COS

Se amate i jeans molto molto comodi questo modello di COS farà al caso vostro. Vi sembrerà di indossare una tuta. La vita è alta e confortevole e i pantaloni scendono giù morbidi e leggeri. Questo è anche un ottimo compromesso se amate i pantaloni culottes, larghi e corti, che non stanno bene proprio a tutte. Questo modello di jeans non è né troppo largo, né troppo corto e non accorcia la figura…ascoltate il consiglio di una diversamente alta!;)

Levi’s 505

Levi’s 501

Non potete non avere un jeans vintage nel guardaroba e non esiste miglior vintage del classico 501 Levi’s. Cercate un modello usato perché quello nuovo è un po’ diverso addosso e anche il denim non è esattamente lo stesso. Sempre parlando di Levi’s altro modello molto carino a vita alta è il 505, super comodo indossato anche se a giudicare dalla foto non si direbbe.

MANGO

Infine, non potete non avere nel guardaroba un paio di jeans bianchi. E chi ha detto che si possono indossare solo in estate? Io li amo moltissimo anche in inverno con caldi maglioni di lana tono su tono. Quanto al modello decidete voi quello che preferite tra quelli che vi ho consigliato prima e indossatelo senza troppe paranoie. Il jeans bianco fa sempre un po’ paura, lo so, ma abbinatelo ad un maglioncino a righe e tutto vi sembrerà più facile!

Qualche consiglio:

– Sono stata una grande sostenitrice delle salopette, ma no, ammetto che ad un certo punto anche basta. Che sia larga o stretta e a zampa, lasciamola alle ragazze più giovani. Io mi arrendo!

– Elasticizzati sì, ma non troppo. Io non sono per il jeans skinny super attillato. Li indosso raramente e solo con biker boots e maglioni oversize. Praticamente lascio scoperta solo la parte che va da metà coscia a metà polpaccio…il male minore.

– Volete rendere il vostro jeans preferito un po’ più alla moda? Fate un piccolo taglio orizzontale sul ginocchio.

– Se avete la pancetta scegliete la vita alta. Diffondete il verbo. Amen!

– Se siete gnocche come Gigi, Cara e compagnia bella, mettetevi un po’ quello che vi pare. Non vi odio, ma non mi siete nemmeno troppo simpatiche!;)

Vi lascio con qualche ispirazione tratta da Pinterest e ci vediamo al prossimo appuntamento fashion!


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.