Maritozzi facili senza burro

Sono sempre alla ricerca di ricette di lievitati semplici perché non sono molto brava con le attese e con le temperature. Questi maritozzi facili senza burro sono straordinari, morbidissimi come quelli del forno e restano perfetti per giorni.
Li adoro e spero li farete anche voi.

Morbidi e leggeri

Avevo già fatto delle brioches lo scorso anno, ve le ricordate?
Con il burro e una preparazione piuttosto lunga e laboriosa, ma buonissime.
Poi quando ho voglia di una cosa facile facile e senza tempi di lievitazione faccio i cornetti veloci.
Questi maritozzi sono il giusto compromesso perchè super soffici come le brioches al burro, ma facili e leggeri come i cornetti allo yogurt.
L’impasto è perfetto anche per la preparazione di un panbrioche all’interno di uno stampo da plumcake, oltre che per maritozzi e girelle come vedremo.

Ricetta dei maritozzi

INGREDIENTI

3 uova
900 g -1 k di farina 0 o 00
150 g di zucchero
25 g di lievito di birra fresco o una bustina di lievito di birra secco
70 ml di olio di semi
300 ml di latte
1 limone

PREPARAZIONE

Sciogliete il lievito nel latte tiepido. Se usate lievito in polvere non serve, va semplicemente mescolato alla farina dopo.
In una planetaria o in un recipiente mescolate le uova con lo zucchero, l’olio e la scorza di limone grattugiata e poi aggiungete latte e lievito.
Unite la farina poco alla volta. 900 g di farina dovrebbero bastare, ma se l’impasto dovesse essere troppo appiccicoso aiutatevi a lavorarlo con un po’ di farina in più.
Deve comunque essere morbido e non secco.
Lasciate lievitare per circa due ore coprendo tutto per bene con un canovaccio.
Io ho un nuovo forno strepitoso e quindi ho lasciato l’impasto dentro a 30° per un’ora ed è venuto la fine del mondo. Potete anche usare il forno spento con la luce accesa.
Trascorso il tempo di lievitazione, dividete l’impasto in tante palline e disponetele su una o più teglie rivestite con carta forno. Distanziatele perchè lieviteranno ancora.
Dopo un’altra ora di lievitazione cuocetele in forno statico a 170° per circa 15 minuti.
Se i maritozzi sono molto piccoli cuoceteli meno.
Una volta pronti e appena sfornati, spennellateli con acqua, latte o miele e decorateli con lo zucchero semolato lato.

Conservateli in sacchetti di carta o in sacchetti per surgelati, fino a 4 giorni.
Potete anche congelarli.

Girelle

Io, come vedete dalla foto, con lo stesso impasto già lievitato ho fatto anche delle girelle.
Ho steso la massa con il matterello ottenendo un rettangolo, non troppo sottile come spessore.
Poi ho spalmato una generosa quantità di crema di nocciole e ho arrotolato il lato lungo sulla base per fare girelle piccole, ma se le volete più cicciottelle arrotolate partendo dalla base. Non so se mi sono spiegata.
Poi tagliate questo rotolo prima a metà, poi la metà di nuovo a metà e così via per ottenere delle fette spesse. Adagiatele su una teglia sempre distanziate e dopo un’altra ora di lievitazione cuocetele a 170° per 15 minuti. Se le mettete in uno stampo da torta abbastanza vicine otterrete una torta di rose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.