Monday I’m in love: Week 2

Buon lunedì.
Brutta giornata il lunedì, lo so, ma magari un po’ meno brutta se ci sono i consigli frivoli della rubrica Monday I’m in love.

È da un po’ che voglio provare i prodotti solidi per capelli di Lush e finalmente mi sono decisa.
Ho avuto una splendida esperienza con lo shampoo e il balsamo liquidi che lasciano profumi meravigliosi sui capelli, anche per molti giorni e spero che la versione solida abbia lo stesso effetto.
Ho scelto un po’ a caso le fragranze in base al mio gusto personale e spero che i prodotti siano anche adatti ai miei capelli, ma trattandosi di cose naturali male di certo non faranno.
I vantaggi di questi prodotti sono due: durano a lungo e si possono portare anche in viaggio dentro un’apposita scatolina senza rubare troppo spazio in valigia.
Come funzionano? In pratica si passano sui capelli bagnati e basta.
Lo shampoo farà subito la schiuma e quindi basterà massaggiare la cute e poi risciacquare.
Il balsamo invece va leggermente ammorbidito con acqua calda e poi passato sulla lunghezza. Sono proprio curiosa di testarli, per il momento sono innamorata del loro profumo.
A tal proposito vi dico quali sono i prodotti che ho scelto.
Lo shampoo si chiama Godiva e ha dentro burro di cacao, cupuaçu (non so cosa sia ma ha un nome divertente), karité e olio di camellia, di macadamia e di cocco, tutti ingredienti che servono a curare, idratare e lasciare i capelli più morbidi che mai…almeno così c’è scritto!
Il balsamo si chiama Jungle ed è a base di burro di cacao con polpa fresca di fichi, mandarini cinesi e frutto della passione. Se non lo mangio prima…

Qualche giorno fa mi sono imbattuta nel profilo di quell’attrice giapponese che fa parte del cast di Grey’s Anatomy – certamente potrei cercare il nome online, ma altrettanto certamente avete già capito di chi sto parlando – ebbene lei indossava questa tutona intera un po’ oversize apparentemente supercomoda e mi sono detta “Mi serve!”
È un pezzo unico, intero con la zip centrale e sul sito la trovate con o senza cappuccio, un po’ stretta sulla gamba o larga come piace a me, a maniche corte, a maniche lunghe, e in tanti tessuti diversi. Il brand è Onepiece.
Io ne vorrei una confortevole e calda da portare anche in montagna e da indossare dopo la giornata sulle piste quando rientro a casa e mi svacco sul primo divano che trovo con una cioccolata calda e chili di panna montata…il vero senso della montagna per me!
Eh si, lo so a cosa state pensando: per fare la pipì bisogna spogliarsi?
Eh mi sa di si!

Nuova ossessione a colazione.
Se fino a qualche tempo fa erano il burro di mandorle prima e il burro di arachidi poi, adesso è arrivata la tahina.
Sempre troppo sottovalutata da me questa crema di sesamo! La utilizzavo solo per preparare l’hummus, ma non l’avevo mai assaggiata da sola.
È buonissima e ancora non ci credo perchè in realtà a me il sesamo non piace nemmeno molto.
La mia colazione adesso è a base di poridge con cioccolato fuso e tahina, oppure pane integrale  o di segale tostato con tahina e marmellata di arancia housemade, regalo della mia amica Nanie.

A proposito di Nanie, oggi è lunedì e mi sento di darvi un consiglio per la settimana se non avete avuto tempo di preparare le vostre schiscette.
Ordinate il pranzo da Nanie, subito, adesso, prima delle 11 e mi ringrazierete.
Definire Nanie un delivery è riduttivo perchè Nanie cucina per te esattamente come se fossi a casa sua o nel suo ristorante.
La cosa bella di Nanie è che i piatti sono tutti bilanciati e buoni come te li immagini e come te li aspetti vedendoli in foto. Anzi, sono più buoni e pure più belli.
Il pane è fatto molto spesso in casa così come i dolcetti a sorpresa con farine di mulino, le verdure sono prese dall’orto, i formaggi e la carne dal fattore e il pesce è fresco ogni giorno.
Vi assicuro che tutto questo fa la differenza e si sente.
Gli ordini arrivano confezionati con amore in deliziose scatole di carta riciclabile e no, non sono tutti spiaccicati in un contenitore di alluminio con le verdure che si mescolano alle salse e a tutto il resto in una scena splatter che già al primo sguardo t’è passata la fame.
Poi Nanie ti porta anche un dolcetto a sorpresa, un sacchetto con il pane e sulla busta c’è scritto il tuo nome a mano, scritto bene, scritto con cura. C’è amore in tutto quello che fa Nanie e lo scoprirete al primo assaggio.
Non so come spiegare, dovete davvero provare questa esperienza per capire.
Io ho avuto la fortuna di collaborare con Nanie e so bene quanto lavoro c’è dietro questa piccola cucina gestita da una donna forte e gentile che ha scelto di realizzare un sogno.
Nanie ha solo un problema: consegna a Milano e io invece lo vorrei in tutta Italia perchè tutti abbiamo un po’ bisogno di Nanie.
Milanesi vi invidio un po’ perché voi oggi potete davvero dare una svolta al vostro lunedì.
Io vi consiglio il Megahummus, il mio piatto preferito.

Al prossimo lunedì con altri consigli frivoli per svoltare la settimana.
Dai che passa in fretta!