Torta all’acqua calda

Ho sentito parlare tempo fa di questa torta all’acqua calda, ma non l’avevo ancora mai provata.
In realtà ero scettica perché mettere l’acqua bollente in un impasto con le uova  mi sembrava una follia. Mi sbagliavo.

Lo scorso anno avevo provato la torta all’acqua, una ricetta famosa che prevede tra gli ingredienti l’acqua al posto del latte come parte liquida. Molto buona per carità, ma semplicemente una torta da colazione.
Quella che vi propongo oggi, invece, è tutta un’altra storia.

È sofficissima, umida quanto basta di quelle che se la prendi con le mani poi devi leccarti i polpastrelli, si scioglie in bocca e ha una consistenza burrosa anche se il burro non c’è.
Dovete solo provarla perché davvero non so dirvi quanto sia straordinaria.
Sapete a cosa somiglia? Al plumcake del Mulino Bianco, forse una delle merendine che ho più amato da bambina!

Credo che la farò e la rifarò ancora e la farcirò con la confettura (ho provato ad abbinare quella preparata da me questa estate. Che buonaaaa!) o con la crema di nocciole.
Mangiatela a colazione o a merenda, cuocetela in una tortiera, ma anche in uno stampo da plumcake o da muffins. ma fatela, mi raccomando!


Mandatemi come sempre le vostre foto. In questi giorni mi state regalando soddisfazioni immense!

 

 

 

INGREDIENTI per la torta all’acqua calda

2 uova
200 gr di zucchero
150 ml di acqua bollente
100 ml di latte
60 ml di olio di semi
200 gr di farina 00
1 bustina di lievito
zucchero a velo qb

PROCEDIMENTO
Setacciate la farina con il lievito.
A parte sbattete con una frusta a mano le uova con lo zucchero. Aggiungete il latte e l’olio e mescolate. Infine aggiungete farina e lievito mescolando ancora.
Solo alla fine aggiungete l’acqua bollente e mescolate velocemente. Non utilizzate la planetaria, questa torta si mescola a mano.
Il composto risulterà liquido.
Rivestite una tortiera con carta forno e cuocete la torta a 200° per circa 40 minuti.
Decoratela con lo zucchero a velo una volta fredda.

10 pensieri su “Torta all’acqua calda

  1. Anonymous

    Forse il mio forno scalda troppo e allora ad un certo punto ho abbassato e, ahimè, si è abbassata anche la torta. Forse 200 è troppo???
    Grazie, luisa

    P.S. Io un po’ di marmellata la metterei anche nell’ impasto, per aromatizzarla un po’, o è una ciccionata!?

    Replica
    1. Giorgia Di Sabatino

      Ciao Luisa! Allora, io l’ho cotta a 200°, ma se il tuo forno scalda troppo prova la prossima volta a 180°, ma dall’inizio. La marmellata mettila in mezzo per farcire perché nell’impasto potrebbe compromettere la lievitazione. Ti sarai accorta che quando aggiungi l’acqua calda si forma una specie di schiuma. Magari la marmellata rovina un po’ tutto! Comunque tu prova! 😉

      Replica
  2. Giorgia Di Sabatino

    Uh che peccato! Non saprei, è una ricetta super collaudata che in genere viene bene a tutti! Forse hai usato uno stampo troppo grande? Fammi sapere come posso aiutarti se hai qualche dubbio sulla preparazione.

    Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.