Torta mandorle e cacao e come fare una torta con quello che si ha

Questa torta alle mandorle e cacao è in realtà una rivisitazione della torta Luca che tanto vi è piaciuta in questi mesi e che continuate a sfornare.
Così come la torta Luca anche questa torta è nata per caso e vi spiego come.

Fatto a caso da me

Quando ho voglia di preparare una torta, che sia ciambella o plumcake o muffin, comunque un dolce morbido da colazione, metto insieme le cose che ho e improvviso.
Parto dalla quantità di ingredienti secchi per poi aggiungere quelli liquidi.
– Gli ingredienti secchi sono sempre farina 0 o 00 alla base e poi aggiungo se voglio cacao amaro, oppure farina integrale o farina di cocco, mandorle, nocciole, pistacchi, riso, kamut, avena.
– Per la versione gluten free semplicemente al posto dell farina 0 mettete quella speciale senza glutine.
– Se ho le uova le inserisco, se no faccio senza, semplicemente utilizzando il latte e il succo di arancia o limone. A tal proposito, sappiate che questi succhi di agrumi mi servono sia per dare profumo, sia per la lievitazione, ma se volete potete non utilizzarli e aggiungere solo un po’ di latte in più.
– Latte che può essere quello che preferite. Il latte vaccino va sempre bene e se è intero e fresco ovviamente renderà l’impasto più compatto e saporito.
Va bene anche il latte vegetale e vi consiglio quello di mandorla, con o senza zucchero, quello di cocco, meglio se in lattina, e quello di riso per un risultato delicato e leggero.
– Lievito ovviamente sempre e comunque, oppure bicarbonato. Mi regolo in base alla quantità di farina però per circa 350-500 g di farina (o ingredienti secchi) metto una bustina di lievito.
– Olio di semi per “ammorbidire” o burro fuso, decidete voi. Io ne metto dai 50 agli 80 g a seconda della quantità di farina.

Tutorial: come inventare le torte

È molto semplice, ma voi pasticceri non leggete.
Parto dalla farina, o da un mix di farine tipo mandorle e 00, aggiungo anche il lievito, mezza bustina o una intera. Poi lentamente aggiungo del latte mescolato con una-due tazzine di olio di semi e, se le ho, metto due o tre uova a seconda della quantità di farine.
So che è un procedimento assolutamente campato per aria, ma funziona.
Come capisco se la consistenza è giusta o se devo aggiungere altro liquido?
Mescolando tutto con una frusta a mano dovete ad un certo punto iniziare a fare un pochino di fatica. Se il composto è troppo liquido non va bene.
A questa base potete poi aggiungere quello che volete: granella, gocce di cioccolato, spezie, vaniglia, scorza di limone, cacao (poco perchè andrebbe messo con le farine), uvetta, confettura a cucchiaiate o crema di nocciole.
Pronti ad improvvisare anche voi?

Torta mandorle e cacao

INGREDIENTI

350 g latte di mandorla Condorelli
100 g farina di mandorle o mandorle tritate finemente
300 g farina 00
120 g zucchero (anche meno)
70 g cacao amaro
1 bustina di lievito
50 g olio di semi
50 g succo di arancia o mandarino

Gocce di cioccolato (facoltative)

PREPARAZIONE

In un recipiente mettete farine, zucchero, lievito e cacao.
A parte mescolate olio, latte e succo di arancia spremuta.
Unite i due composti e se il risultato è troppo duro aggiungete latte, se troppo liquido aggiungete poca farina setacciata.
Arricchite tutto con gocce di cioccolato e versate in uno stampo da ciambella unto e infarinato.
Coprite con altre gocce di cioccolato e infornate a 170° in forno ventilato per 30 minuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.