Monday I’m in love – 6 Novembre

Torna l’appuntamento con Monday I’m in love. Sarà l’unico di novembre? Speriamo di no.

Non sono quella che odia il lunedì, ma ammetto che dopo una settimana piena di lavoro e impegni di famiglia dal lunedì al sabato, la domenica non mi basta più per ricaricare le batterie.
Vorrei restare tutto il giorno a letto a dormire, a leggere, a guardare 1000 film, a coccolare i miei due uomini di casa, ma non si può.
Ci sono altre cose da fare, altri impegni, amici e famiglie da vedere, lavatrici, spesa settimanale, pulizie generali. No, la domenica non basta.
E quindi oggi che sono particolarmente stanca odio un po’ il lunedì, ma cerco di non pensarci e anzi…eccomi qui con tanti consigli per voi perché questa settimana sia piena di cose belle e buone. Partiamo subito allora.

Ho pubblicato su Instagram (seguitemi anche lì ce Cookthelook) la foto del mio pane nero qualche giorno fa e in tantissimi mi hanno chiesto la ricetta.
Molto semplice, basta avere la farina giusta. Nel mio caso io ho provato un Mix per pane nero ai 7 cereali delle Farine Magiche. La confezione contiene anche una bustina di fiocchi di avena da aggiungere nell’impasto o sul pane come decorazione, e il lievito di birra è già presente nel mix. Bisogna solo aggiungere acqua, un pizzico di sale e il gioco è fatto.
Io ho seguito le istruzioni e fatto qualche piccola modifica. Ho aggiunto un goccino di olio e ho fatto lievitare le pagnotte due volte invece che una.
Con una confezione ho realizzato tre pagnottelle da circa 250 gr l’una e le ho conservate in un sacchetto di carta perché non perdessero morbidezza.
Si tratta di un pane umido e compatto, non molto croccante e ricco di fibre, proteine vegetali e sali minerali, perfetto da consumare anche semplicemente con un filo d’olio tanto è buono.
Io lo mangio tutte le mattine a colazione e con la mia solita crema di mandorle fatta in casa e un velo di marmellata.

Andiamo avanti con uno zucchero che zucchero non è.
Ho scoperto che la mia pancetta potrebbe dipendere dallo zucchero che consumo e quindi sto facendo qualche prova diminuendo la quantità di zuccheri nella mia dieta giornaliera.
Per zucchero intendo anche miele, agave, zucchero di canna, stevia, fruttosio. Tutto!
Non dolcifico più e sono sincera, mi sento decisamente meglio. Il problema è che non riesco a bere orzo (io non bevo caffè) e tisane senza nulla e quindi ho trovato in erboristeria È zucchero, un dolcificante naturale senza calorie.
Gli ingredienti sono stevia e eritritolo (una sostanza naturalmente presente nelle frutta e nei cibi fermentative che si ottiene da un processo di fermentazione delle bucce). Si tratta quindi di un prodotto naturale, vegano, adatto ai diabetici e che può essere utilizzato anche nella preparazione di dolci.
Non contiene calorie e non ha il retrogusto di liquirizia della Stevia. Semplicemente sa di zucchero, anche se dolcifica leggermente meno del saccarosio. Io l’ho trovato in erboristeria e ho comprato la confezione in bustine, ma lo trovate anche online.

Sempre a proposito di Healthy food, ho provato dei burger vegetali davvero buoni che si preparano in casa in due minuti. In genere li faccio io quando ho tempo, con legumi e verdure, ma devo dire che questi sono un’ottima soluzione veloce per chi ha voglia di mangiare bene senza dover spignattare troppo. 5 minuti e sono pronti a tavola!
I burger dnabio si preparano aggiungendo al mix semplicemente acqua e olio. Si lavorano un minuto con le mani e poi si cuociono in padella o al forno.
Cosa c’è nella confezione? Io ho provato i burger vegetali con pistacchi e nocciole e gli ingredienti del mix da mescolare sono tutti naturali e 100% biologici: riso, nocciole, mandorle, pistacchi, lievito in fiocchi, semi di sesamo, semi di girasole, sale himalayano rosa, farina di quinoa e cipolla.
Oltre ai burger ci sono anche le polpette, i falafel e tante vellutate che non cuociono… sì avete letto bene!
Trovate questi prodotti nei negozi bio oppure online.
Provateli perché ne vale davvero la pena. Sono buonissimi!

Andiamo avanti con un consiglio per la casa.
Ho una strana fissazione per i profumi per ambiente. Mi piace entrare in casa e sentire un buon odore. Mi mette subito di buon umore. Mi piace che le stanze sappiano di pulito e di fresco e amo la cannella in inverno e i limoni e le fragole d’estate.
In genere non mi fanno impazzire i bouquet floreali, ma mi sono innamorata di un diffusore per ambienti che ha davvero reso la mia casa calda e magica in pochi minuti e questa volta sa di fiori.
Si tratta della fragranza per legni profumati di Erbolario al lillà lillà.
Non so se sono pazza io, ma mi sembra si senta anche un po’ di vaniglia.
Della stessa profumazione trovate anche il bagnoschiuma, il profumo, la crema corpo e tanti altri prodotti. Provatela e ditemi cosa ne pensate. Sono molto curiosa della vostra opinione!

Concludo con un consiglio di moda che vi ho già dato, ma che mi va di ripetere.
Ormai lo sapete tutti, ma dato che qualcuno ancora mi chiede informazioni del vestito meraviglioso che indossavo a Perugia, ecco qui la risposta: Nevelokids.
Il mio abito ha un nome bellissimo, si chiama Annie ed è quello che vedete qui in foto.
È verde e blu in un misto lana-cotone. È morbido e lungo fino alla caviglia ed è caldissimo.
Io amo indossarlo con calzini glitterati e anfibi e con un cappotto lungo color cammello e sto seriamente penando di acquistare un paio di Dansko che secondo me ci starebbero divinamente. A voi piacciono? Che ne dite?
Amo gli abiti di questo brand eperchè sono fatti a mano e su misura con abilità e tanto amore…e si vede. Se volete ordinarne uno dovete lasciare le vostre misure esatte di altezza, spalle e seno e in pochi giorni arriverà a casa un pezzo unico che vi lascerà senza parole. Lo giuro!
Ovviamente ne ho già ordinato un altro e non vedo l’ora che arrivi.

Dopo aver scritto questo post mio sento già meglio e mi sembra che questo lunedì sia un po’ meno faticoso. Spero di aver fatto sorridere un po’ anche voi.
A presto e buona settimana!

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someonePrint this page