Archivio tag: verdure

Pasta con il cavolfiore – TRE ingredienti

Approdo anche su TikTok con una rubrica che manca su questi schermi da molto tempo e preparo una pasta deliziosa con i cavolfiori.
Uh che emozione!

‘Che ci vuole?’

Concludevo sempre così le mie video ricette facili e con pochi ingredienti.
Qualcuno se lo ricorderà.
Bene, torno a proporre questo format veloce e divertente che amavo molto e spero piacerà anche a chi ancora non lo conosce.

Tre ingredienti

In realtà ne conterete sempre qualcuno in più perchè per me sale, olio, zucchero e anche alcune erbe aromatiche sono già presenti in tutte le case, quindi sono fuori conteggio.
Me lo concedete?

Ricetta della pasta con i cavolfiori

INGREDIENTI

250 g di pasta tipo tagliolini o maltagliati (non all’uovo)
300 g di cavolfiore crudo
1 spicchio di aglio
olio evo e sale

PREPARAZIONE

Tritate al coltello il cavolfiore e sbollentatelo per 10 minuti in acqua salata.
Scolatelo, lasciando solo qualche pezzettino ancora nella pentola, e cuocetelo in padella con l’olio e l’aglio, aggiungendo poca acqua di cottura e schiacciandolo un po’ con la forchetta.
Salate a piacere.
Nella stessa acqua in cui avete cotto il cavolfiore buttate la pasta e lasciatela andare per il tempo indicato dalla confezione.
Scolatela e versatela nella padella con il cavolfiore, eliminando l’aglio.
Amalgamate tutto aggiungendo se necessario poca acqua di cottura.
Potete aggiungere il pepe o il peperoncino se volete e del prezzemolo tritato.
Questa pasta è buonissima sia così, sia condita con il parmigiano, sia con con il pangrattato tostato in padella, alla maniera siciliana.

Peperoni in padella con capperi e alici

Vado pazza per i peperoni e lo confesso, li mangio anche fuori stagione.
Mi piacciono in tutte le salse, ma la ricetta che proprio mi fa andare fuori di testa è quella che vi propongo oggi, che poi è forse la più semplice.

Gialli, verdi o rossi?

A me piacciono tutte le varianti di colore, ma faccio una distinzione per ricette.
I gialli e i verdi in generi li mangio crudi nelle insalate o li cuocio in padella.
I rossi quasi sempre al forno con le patate (e le salsicce!) e molto spesso in combinazione con i verdi.
Però, detto tra noi, utilizzateli anche tutti insieme perchè il giallo e il rosso sono dolci e il verde più amaro e si compensano. Vi do la mia benedizione!

Peperoni in padella con capperi e alici

INGREDIENTI
2 peperoni gialli
1 cipolla
olio evo
sale
prezzemolo
una manciata di capperi sotto sale
2-3 alici sott’olio

PREPARAZIONE
Lavate i peperoni, svuotateli dei semini e tagliateli a listarelle non troppo sottili o a pezzetti.
Tritate al coltelo una cipolla.
Sciogliete le alici con olio caldo in una padella antiaderente.
Aggiungete la cipolla e i peperoni e cuocete tutto.
Il fuoco deve essere abbastanza vivace e i peperoni vanno saltati continuamente.
Aggiungete a metà cottura dei capperi ben lavati e asciugati e un pizzico di sale.
Sono pronti quando prendono colore, ma non perdono eccessivamente di consistenza.
A ,e piacciono così, ma potete andare avanti con la cottura finché non saranno morbidissimi.
Completate con del prezzemolo tritato al coltello.

L’ingrediente jolly: uvetta e mandorle

Potete rendere questo contorno leggermente agrodolce con un po’ di zucchero e aceto, ma a me piace molto di più con l’uvetta e le mandorle in scaglie.
Basta ammorbidire l’uvetta in acqua fredda e poi strizzala e cuocerla con i peperoni.
Alla fine servite tutto con delle mandorle in lamelle precedentemente tostate in padella.

Il consiglio in più

Se non avete voglia di cuocere i peperoni in padella perchè non potete seguire la cottura, metteteli in una teglia da forno con cipolla tritata, olio e capperi e fateli andare a 200° per 30 minuti in forno statico.
Sono ottimi anche su un bel bruscehettone caldo o come condimento di una pasta corta.

Sformato di zucchine

Ricetta appena fatta, fotografata e assaggiata.
La scrivo subito perchè so che vi piacerà. Quando dici, la dedizione al lavoro…

Non è una frittata

Ecco, specifichiamolo subito.
Sembra, ma non è. Si tratta di un incrocio tra una torta salata e uno sformato.
Nell’impasto ci sono farina e lievito e quindi il senso è che ne venga fuori una sorta di pane, ma pane non è. Ma insomma cos’è?
Dipende un po’ da voi. Se mettete dentro più zucchine del previsto sarà uno sformato, se ne mettete meno sarà una torta salata, se mettete meno farina sarà una frittata.
Vi dico cosa ho fatto io intanto: ho abbondato con le zucchine.

Tutto in forno in un colpo solo

Evviva si, non bisogna cuocere nulla a parte!
Avete capito bene, le zucchine non vanno cotte prima, ma si aggiungono al resto da crude.
Che poi, le avete mai mangiate le zucchine crude nell’insalata? Io ne vado matta. Provatele.

Ricetta dello sformato di zucchine

INGREDIENTI
2 uova
100 g di ricotta di mucca
2 zucchine grandi
70 g di farina 00
1 bustina di lievito per torte salate (non lievito di birra)
sale e pepe
prezzemolo
Parmigiano grattugiato qb

PREPARAZIONE
Lavate e tagliate le zucchine a rondelle sottili con una mandolina.
A parte sbattete le uova con la ricotta, il sale e il pepe.
Aggiungete al composto la farina setacciata con il lievito e poi le zucchine e mescolate.
Versate tutto in uno stampo rotondo (22 cm di diametro) rivestito con carta forno e cospargete la superficie con il parmigiano.
Cuocete a 180° per circa 25-30 minuti.

L’ingrediente Jolly: La cipolla
Lo sapete che io la metterei da tutte le parti, un po’ come l’aglio.
Affettatela sottilmente sempre con la mandolinata e aggiungetela all’impasto.
Se non volete uno sformato troppo cipolloso allora provate a dargli solo un po’ di colore e un pizzico di sapore in più con l’erba cipollina.

Il consiglio in più
Se volete preparare una vera e propria torta salata con tanto di pasta alla base, sapete cosa potete fare? Stendete un rotolo di brisè sullo stampo, bucherellatelo con la forchetta e poi versateci dentro l’impasto preparato.
Cuocete in forno a 200° per 35 minuti e otterrete una sorta di quiche.
Non vi consiglio la pasta sfoglia perché non la amo molto, ma voi fate come preferite!

Insalata di spinaci freschi

Chi l’ha detto che gli spinaci vanno per forza bolliti?
Oggi vi propongo la mia insalata di spinaci freschi e abbandonerete per sempre i fornelli!

insalata di spinaci freschi

Attenzione, per spinaci freschi non intendo quelli morbidi in busta leggeri come il songino, ma quelli con le foglie di un verte intenso, molto croccanti e rigonfie.

Lavateli molto bene perché in genere sono pieni di terra e poi semplicemente conditeli come vi suggerisco.
In questo caso io ho messo pere, formaggio e noci, ma se volete potete sostituire il grana con il gorgonzola, o potete eliminare le pere e aggiungere la pancetta croccante e dei crostini di pane.

Prepararla è davvero facile e se questa sera non sapete cosa portare a tavola, fateci un bel pensierino.
Personalmente amo questa ricetta perché quando ero piccola mia mamma me la preparava sempre (ma con la pancetta) ed era un buon modo per farmi mangiare la verdura!
Io comunque ero una bambina molto golosa e mangiavo di tutto…un po’ come adesso!

Dimenticavo…la ricetta non c’è.
Beccatevi il video va…

Barbabietole rosse al forno

Se desiderate un contorno colorato, gustoso e molto sano, preparate queste barbabietole rosse al forno e mi ringrazierete.

Io amo le verdure al forno e le preparo spesso.
La tiella teramana mi piace molto, ma anche davanti ad una teglia di zucchine e patate non rispondo di me.

barbabietole rosse e patate cop

Questa volta ho voluto sperimentare qualcosa di diverso e con verdure che di solito compro e poi restano nel frigorifero a marcire perché non so come usarle.

Le rape rosse o barbabietole, le conoscete?
Io le ho sempre comprate sottovuoto e già cotte e le mangio di solito condite con olio e sale.
E le patate rosse? Non le avevo mai assaggiate e ho voluto fare una prova…diciamo pure un abbinamento di colori.

L’idea di questo piatto è molto semplice. Mettete dentro tutte le verdure che avete in frigo e infornate. Potete aggiungere dei peperoni, delle patate gialle, io metto le carote, ma provate anche con i finocchi…insomma sperimentate.

Credetemi se vi dico che questo è un piatto leggero, sano, ma davvero delizioso.
Da provare assolutamente.

Io ho cotto tutto nel mio nuovo forno Samsung 3 oven e il risultato è stato straordinario.
Non so spiegarvi esattamente perché cuoce tanto bene, ma vi garantisco che tra tutti i forni provati nella mia vita questo è davvero il top. Le verdure erano croccanti e cotte perfettamente all’interno. Io ho utilizzato solo la parte superiore del forno e così ho anche risparmiato sulla corrente!

barbabietole rosse e patate 2

INGREDIENTI per barbabietole rosse al forno

3 barbabietole rosse precotte
5 patate rosse (con la buccia rossa)
2 scalogni (o cipollotti freschi)
4 carote
6 ravanelli
sale e pepe
olio extravergine di oliva

PREPARAZIONE

Lavate i ravanelli e tagliateli a metà.
Sbucciate le carote e gli scaloni e tagliateli a pezzi non troppo piccoli.
Tagliate le barbabietole rosse e le patate sempre a pezzi piuttosto grandi.
mettete tutto in una teglia da forno e condite con olio, sale e pepe mescolando bene.
Infornate a 220 °C per circa 30 minuti o finché le patate non diventano croccanti e dorate.

barbabietole rosse e patate 1